Translate

sabato, novembre 30, 2013

Waiting...

Aspettando,
come l'onda che travolge
la sirena sullo scoglio rovente,
una storia senza speranza...



venerdì, novembre 29, 2013

Per distrazione...



Per distrazione, dimentico cose, scordo date, perdo il filo dei discorsi. 
Metto in tasca mazzi di chiavi e poi non ricordo quali porte aprano. 
Mi incammino per strade e sentieri, non sapendo in che luogo mi portino. 
Indosso abiti sempre fuori moda o non adatti all’occasione. 
Perdo l’occasione di un buon tacere, o di dire la cosa giusta al momento giusto. 
Per distrazione faccio tante stupidagini, ma non dimentico mai che mi sono innamorata di te.

giovedì, novembre 28, 2013

Where ?


Dove vivono quegli amori che non esistono ?

Dove sussistono quegli amori che non hanno vita ?

Dove persistono quegli attimi che non hanno tempo e tempi ?

Ostinatamente… r-esistono… a tutti i loro non…

mercoledì, novembre 27, 2013

A volte accade...

Ci sono storie che durano anni e in questi anni magari ci s'innamora e disinnamora. Alcuni smettono di amarsi, ma rimangono comunque insieme. Altri decidono di lasciarsi, ma per farlo hanno bisogno di tempo. Prima cercano di capire se sono veramente sicuri, o se è solo una crisi passeggera. Se poi alla fine si convincono che è veramente finita, devono comunque trovare il modo di farlo, trovare le giuste parole per lenire il dolore. Ci sono persone che sù tutto questo punto possono anche perdere mesi, a volte addirittura anni. C'è anche chi ha perso una vita e quel passo non l'ha mai fatto. Molti non riescono a lasciare, semplicemente perché non sanno dove andare, oppure perché non riescono a sopportare l'idea di essere i responsabili del dolore dell'altro.



martedì, novembre 26, 2013

I'm...

Keanu Reeves - 47 Ronin


Sono il desiderio tradito,
che scrive attraverso un circuito
mentre cerca il tuo nome,
che brucia lontano da te.
 
Sono colei che smarrisce il senso della realtà
lacerandosi il cuore,
nella speranza
anch'essa oramai, estinta.
 
Sono colei delle parole d'amore,
appassionate,
inascoltate,
se non dal proprio eco.
 
Sono colei
mai dimenticata,
perchè mai conosciuta.

Cosa c'è dentro un sogno ?

Domanderete :
" Perché non lasci perdere ? "
" Per quale oscura ragione devi amarlo di continuo ? "
Forse, perchè il mondo mi deve ancora un amore... quello vero intendo.
Ecco tutto.


Keanu Reeves



Il tuo silenzio...




Lascia Keanu che io ti scriva anche dietro il tuo silenzio
che è chiaro come una lampada e semplice come un anello.
Sei come la notte, silenzioso e costellato.
Il tuo silenzio è di stella, così lontano e semplice.

lunedì, novembre 25, 2013

La tua luce...



Le persone sono come le vetrate.
Scintillano e brillano quando c'è il sole,
ma quando cala l'oscurità
rivelano la loro bellezza
solo se c'è una luce dentro.

domenica, novembre 24, 2013

Desire...

Nella camera buia 
la porta è semichiusa
trattenendo il respiro
per non far rumore
celo
l’immenso desiderio di te.
Cerco soltanto il tuo volto 
...manca solo la possibilità di un contatto
per una notte infuocata.
Keanu... allunga la mano...

Keanu Reeves


sabato, novembre 23, 2013

47 Ronin - official trailer 2013 - Keanu Reeves



Chushingura. 
Ditelo in Giappone e non troverete nessuno che non sappia di cosa state parlando.
È la narrazione delle vicende dei 47 ronin, samurai che hanno perso il loro status, vendicatori della morte del loro signore Asano Naganori. Fù condannato a compiere seppuku, suicidio rituale, in seguito al fallito attentato a un suo rivale.Una storia raccontata in mille versioni in Giappone, a partire dal 1702, quando accadde e cominciò immediatamente a girare per teatri, passando poi negli anni per adattamenti in libri, film e televisione.
Ora a riproporla sono gli americani, rivestita di atmosfere fantasy. 
"47 ronin" è il titolo del film che ha per protagonista Keanu Reeves, che coi suoi tratti orientali si è potuto mescolare bene con un cast prevalentemente giapponese.
A dirigerlo Carl Rinsch, al suo primo lungometraggio.
"Per noi – dice Carl Rinsch – è stato come prendere l’essenza del ‘Chushingura’ per raccontare la storia dei 47 Ronin in modo drammatico, alla nostra maniera, alla maniera di cineasti occidentali. Abbiamo avuto un cast incredibile di talenti giapponesi, che ci ha aiutato a tradurre quella storia che ci ha permesso di leggere la storia attraverso occhi hollywoodiani".
La versione Usa non è del tutto fedele alla storia originale. Keanu Reeves è Kai, un anglo-giapponese che decide di unirsi alla battaglia dei ronin. Anche fuori dai ciak, l’attore si è mescolato agli altri senza problemi, come rivela l’attrice giapponese Ko Shibasaki.
Ko Shibasaki: "Sapete, è una star di Hollywood.Pensavo che sarei stata nervosa, incontrandolo. Invece è stato così amichevole sin dal primo momento che la pressione si è subito allentata".
In linea con quest’immagine di lui, Keanu Reeves ha voluto salutare in giapponese alla prima del film, leggendo da un biglietto: "Sono felice di vedervi tutti quì. Sono contento che andiate a vedere il film. Grazie mille".
Girato tra Budapest, gli Shepperton studios di Londra e il Giappone, "47 ronin" è stato presentato in anteprima mondiale a Tokyo il 19 novembre.La storia tramandata da oltre 3 secoli in Giappone ha un finale altamente drammatico, facile da rintracciare in rete. 
Lasciamoci però il piacere di scoprire se l’industria hollywoodiana ne abbia mantenuto o meno intatto lo spirito.
Si prevede l'uscita in Italia per il 13 marzo 2014.

Eclipse...

Mentre accendevo la TV,
tu Keanu entrasti nello schermo e per un istante
vidi il tuo volto sconosciuto, ma tu non vedesti me.
Subito distolsi lo sguardo ma tu,
passasti rapido mostrando il tuo volto
e ti infilasti in quei circuiti
dove non avresti trovato il piacere,
 così come non l’avevo trovato io.
Eppure l’amore che avresti voluto - io l’avevo da darti,
l’amore che volevo - me l’hanno detto i tuoi occhi,
stanchi ed ambigui - tu l'avresti avuto da darmi.
Il mio corpo ti avvertii e ti cercò,
il sangue e la pelle intuiscono l'affinità dei corpi.
Ma io, turbata, eclissai.

Keanu Reeves













venerdì, novembre 22, 2013

Fra una multitudine di anni...

Come sarai tu Keanu
quando finalmente leggerai le mie parole 
frà una multitudine di anni ?
Non posso inviarti un solo fiore
della ricchezza di questa primavera,
una sola striatura d'oro
delle nubi lontane.
Ma apri le porte e guardati intorno.
Dal tuo giardino in fiore cogli
i ricordi fragranti dei fiori svaniti
in questa multitudine di anni fà.
Nella gioia del tuo cuore tu possa sentire
la gioia vivente che cantai
in un mattino di primavera,
mentre ti inviavo il mio amore appassionato
attraverso una multitudine di anni.






Resta così...

Resta così,
mentre attraverso i tuoi occhi
navigo sulle rotte del tuo passato,
tra le lacrime delle tue delusioni,
le tempeste delle tue passioni,
le spiagge dei tuoi momenti felici,
dei tuoi baci emozionati.

Resta così, immobile,
mentre ti guardo
e annego in te.
Nei tuoi pensieri immaginati,
negli antichi sorrisi donati,
nella disperazione dei tuoi giorni tristi
perchè il nostro orizzonte
è ancora infinitamente lontano.



http://crazyaboutkeanureeves.blogspot.it/2013/11/blog-post_5213.html



giovedì, novembre 21, 2013

Fly from me...

Amore, vola da me
con l'aeroplano di carta
della mia fantasia,

con l'ingegno del tuo sentimento.




mercoledì, novembre 20, 2013

Smile...


I colori, i suoni, gli sguardi raccontano il nostro tragitto. 
Un colore mi può incantare, uno sguardo mi può far innamorare, un sorriso mi fà sperare.


Silence...

Arriva al cuore, chi riesce a dire tanto senza parole….



lunedì, novembre 18, 2013

Prima che tu dica : " Pronto ? "...

E’ nel silenzio di questi circuiti che ti stò scrivendo.
Sò bene Keanu che, quando finalmente i tuoi occhi mi raggiungeranno, penserai a delle frasi generiche e che forse io sia pazza...

Keanu Reeves

... ma io sono quella che ancora sogna più forte di tutte.
Che quando era bambina ringraziava ed arrossiva ad ogni complimento, ma che però non ci credeva.
Quella che quando gli è caduto il primo dente, non sorrideva più perché aveva paura di non piacere.
Che quando è ricresciuto ha iniziato a regalare poi sorrisi a chiunque.
Io sono quella che da adolescente non credeva che qualcuno potesse innamorarsi di lei, quella che aveva paura di trovarsi troppo vicina alle labbra di qualcuno.
Sono quella che quando le dicevano " arriverà la volta buona ", ci sperava tanto, ma così tanto, che una volta caduta dai suoi castelli costruiti sui sogni, si faceva così male.
Ma male cane.
Sono anche quella che però che non ha mai smesso di crederci.
All’amore intendo.
Sono quella donna cresciuta ma non troppo, che se le dedicano ancora una canzone, si scioglie per la sorpresa e gli occhi le iniziano a  luccicare.
Sono quella donna un po’ malinconica, che ti sorride sempre, anche quando invece vorrebbe morire.
Sono quella donna che se la guardi dritto negli occhi, non abbassa lo sguardo perché non vuole far scoprire la sensibilità che cela dentro di sé.
Ma che se la guardi troppo ti allontana.
Sono una donna che crede ai piccoli gesti, che ama le sorprese, che ama chi  le regala una rosa, chi le accarezza il viso.
Sono una donna che ha bisogno di un abbraccio e di un sorriso in più.
Sono una donna che ha bisogno d’esser presa per mano e non lasciata più.
Mai più, perché se cade un’altra volta è consapevole questa volta di uccidere la cosa più importante che le è restata: la speranza.
La speranza che ci sia qualcuno in grado di farla tornare a vivere.


by Myriam63

domenica, novembre 17, 2013

Love letter to Keanu Reeves...

Love letter to Keanu Reeves...

Caro Keanu
come ci si innamora ?
Si cade ?
Si inciampa, si perde l'equilibrio e si cade sul marciapiedi, sbucciandosi un ginocchio, sbucciandosi il cuore ?
Ci si schianta per terra, sui sassi ?
O è come rimanere sospesi oltre l'orlo di un precipizio, per sempre ?
Sò che ti amo quando ti vedo, lo sò quando ho voglia di vederti.
Non un muscolo si è mosso.
Nessuna brezza agita le foglie.
L'aria è ferma.
Ho cominciato ad amarti senza fare un solo passo.
Senza neanche un battito di ciglia.
Non sò neppure quando è successo.
Stò bruciando.
E' troppo banale per te ?
Vedrai.
E' quello che capita, è quello che importa.
Stò bruciando.
Non mangio più, mi dimentico di mangiare, mi sembra una cosa sciocca, che non centra.
Sé ci bado.
Ma non bado a niente.
I miei pensieri straripano furiosi, e si dilaniano in una faida :
"Mi stò innamorando".
"Tipica scelta stupida".
"Eppure... l'amore mi tormenta come se fosse dolore".
"Si continua così... manda in frantumi la tua vita. E' tutto sbagliato, e lo sai. Svegliati. Guarda le cose in faccia".
"C'è una faccia sola, l'unica che vedo, quando dormo e quando non dormo".
Stanotte ho spento l'Ipod.
Ho provato a dimenticarti.
Tu non potrai essere mai reale per me, lo so, ma quello che penso non mi interessa più, a meno che non pensi a te.
Quando guardo una tua foto, sento l'odore della tua pelle anche se non è vero.
Qualche volta guardo altrove.
Poi ti guardo di nuovo.
Quando mi metto le scarpe, quando sbuccio un'arancia, quando guido la macchina, quando vado a dormire ogni notte io resto... come sempre senza di te.
By Myriam63







sabato, novembre 16, 2013

Keanu, vuoi essere il mio Novembre ?

                                     
Keanu Reeves

Stella gemella...

La notte si consuma lenta lenta,

mentre rintoccano le ore lentamente...

ma tu che fai amore mio

mentre io vegliando 

ti sospiro lontano e mi tormento ?

Ed io cerco nel cielo stellato

il mio destino
 che al tuo è legato
e mi vado domando :

" ma dove sono le nostre stelle gemelle ? "


venerdì, novembre 15, 2013

Evoluzioni...

Per ridere
ho inserito un viso nel blog.
Una fronte qualunque

un naso qualunque
una bocca qualunque
un mento qualunque:
                   un profilo " qualunque "
                   di un " tipo qualunque ".
Alla fine poi
è rimasta quella fronte nel blog
quel naso
quella bocca
quel mento
quel profilo
                   ma è scomparso il " qualunque "
                   e soprattutto quel " tipo qualunque "
perché poi ti ho notato...

ed ora quel viso si è rivelato essere il tuo.



giovedì, novembre 14, 2013

Destino...

                         

Camminavo senza cercarti
pur sapendo che camminavo per incontrarti.

mercoledì, novembre 13, 2013

Come sarebbe bello...

... come sarebbe bello potersi dire 
che noi ci amiamo tanto, 
ma tanto da morire... 
e che qualunque cosa accada 
noi ci vediamo a casa...


 

The passion...

Una passione si alimenta di quello che non sappiamo di un'altra persona, molto più che di quello che sappiamo. 
Se non la conosco e ho qualche buon elemento di partenza mi posso immaginare qualsiasi cosa. 


Sovrappongo le mie fantasie alle zone d'ombra, e se ci sono tante zone d'ombra ho ancora più spazio, posso farci stare dei sogni interi.

martedì, novembre 12, 2013

Il colpo di fulmine...


Ci credete nell’amore a prima vista ? 
Vi è mai capitato di invaghirvi al primo sguardo di un’altra persona ? 
C’è chi sostiene che l’amore nasce con la conoscenza, ma anche chi pensa che ad innamorarsi basta un attimo, probabilmente hanno ragione tutti perché ogni amore è un mondo a parte. 
Il vero amore, quello che dura per sempre, è sicuramente frutto del conoscersi, ma per le farfalle nello stomaco si sà, basta un secondo. 
Voi che ne pensate?

lunedì, novembre 11, 2013

Gli incontri negati...

Non ci si può innamorare di qualcuno
solo per degli incontri immaginari,
avvenuti tramite foto
e poi far nascere un sentimento
unilaterale.
Non ci si può innamorare
di qualcuno che sai che non potrai mai, 
mai in questa vita casualmente incontrare.
Ma io mi sono innamorata...
ugualmente di te...
di questi incontri fatti e rubati
attraverso foto di web
o attraverso film da te interpretati.

Dal tuo sguardo
che rubo e che imprigiono,
io sò che tu saresti l'uomo giusto per me.
Chissà se il destino
in un'altra vita,
vorrà mai donarmi
quest'incontro negato oggi,
magari lungo una via
di una qualsiasi città,
o in un negozio,
o all'interno di un cinema...
Di sicuro riconoscerei fra 1.000 altri occhi 
la dolcezza dei tuoi occhi scuri.
Di sicuro ti colmerei ancora di baci e carezze
e che purtroppo,
tu oggi non puoi 
e non sai di ricevere.

E' così che accade ?...


Giorni e giorni senza un segno, un indizio, nulla... e poi all’improvviso uno sciame di immagini, quasi un diluvio di emozioni. 
E così che succede quando il Caso ci trova ?...
E' così che succede quando Cupido ci folgora ?...

giovedì, novembre 07, 2013

Il caso...

  • Il caso ha una grande parte in tutte queste cose, e un secondo caso, quello della nostra morte, spesso non ci permette d'attendere a lungo i favori del primo. 
  • Mi sembra molto ragionevole la credenza celtica secondo cui le anime di quelli che abbiamo perduto sono prigioniere entro qualche essere inferiore, una bestia, un vegetale, una cosa inanimata, perdute di fatto per noi fino al giorno, che per molti non giunge mai, che ci troviamo a passare accanto all'albero, che veniamo in possesso dell'oggetto che le tiene prigioniere. 
  • Esse trasaliscono allora, ci chiamano e non appena le abbiamo riconosciute, l'incanto è rotto. 
  • Liberate da noi, hanno vinto la morte e ritornano a vivere con noi. 
  • Così è per il nostro passato
  • È inutile cercare di rievocarlo, tutti gli sforzi della nostra intelligenza sono vani. 
  • Esso si nasconde fuori del suo campo e del suo raggio d'azione in qualche oggetto materiale che noi non supponiamo. Quest'oggetto, vuole il caso che lo incontriamo prima di morire, o che non lo incontriamo mai. 

Who am I ?

Ma io " chi sono ? "


La risposta è la seguente: 

" Sono la somma di tutto ciò che è accaduto prima di me, di tutto ciò che mi si è visto fare, di tutto ciò che mi è stato fatto.
Sono ogni persona e ogni cosa il cui essere al mondo è stato toccato dal mio.
Sono tutto quello che accade dopo che me ne sono andata e che non sarebbe accaduto se io non fossi venuta. 
Tutto questo non mi rende particolarmente eccezionale; ogni " io ", ognuno di noi che siamo ora più di seicento milioni, contiene una simile moltitudine.
Quindi, in conclusione, se qualcuno vorrà capirmi, dovrà inghiottire un mondo.

mercoledì, novembre 06, 2013

Sogno...




...eppure ti ho toccato l'altra notte.
Ho sfiorato la tua mano
a tal punto d'aver creduto
che non fosse stato solo un sogno.
Eppoi, 
eppoi con la luce del giorno
ti ho perso per sempre.


martedì, novembre 05, 2013

La tua lontananza...

La lontananza da te
non si misura in chilometri,
in ore di macchina, 
in ore di aereo…
ma in crampi allo stomaco,
in fitte al cuore,
in siti letti, 
in bicchieri bevuti.
 La tua lontananza è questa
saliva amara,
notturna insonnia,
meridiana sonnolenza.
Keanu Reeves 2013


lunedì, novembre 04, 2013

Essere parte della vita di qualcuno...


Hai mai guardato una tua foto e visto uno sconosciuto nello sfondo ?
Viene da chiedersi, quanti sconosciuti ci sono nella tue foto ?
Di quanti momenti della vita degli altri abbiamo fatto parte ?
O se facciamo parte della vita di qualcuno quando i suoi sogni diventeranno realtà.
O se stavamo lì quando i suoi sogni sono svaniti.
Continuiamo a cercare di entrarci ? 
Come se fossimo destinati a stare lì. 
O il tiro ci ha colti di sorpresa ? 
Pensa, possiamo essere una grande parte della vita di qualcuno… e non saperlo nemmeno.

domenica, novembre 03, 2013

Volare...






... continuerò sempre a cercare un dolce pensiero, per illuminare i miei sogni.
-
da PensieriParole <http://www.pensieriparole.it/aforismi/sogno/frase-202253?f=t:14>

Coincidenze...



La nostra vita è costellata di eventi che consideriamo coincidenze. Accadono 2 fatti collegati tra loro ma in modo non causale. Alcune di queste coincidenze assumono ai nostri occhi importanza e vi intravediamo un significato, tanto che ci appaiono collegati non casualmente. Rispetto a questo, è fondamentale il fato che ci abbiano emozionato.
Questo tipo di coincidenza significativa è stata studiata da Carl Gustav Jung, il quale l’ha definita sincronicità. Essa è la contemporaneità di 2 eventi connessi quanto al significato, ma in maniera acausale. Un evento sincronistico è una coincidenza dotata di significato soggettivo per la persona a cui accade. Per Jung una coincidenza significativa ha tre caratteristiche:
1) I fatti che la caratterizzano sono collegati in modo acausale (senza rapporto causa-effetto).
2) Essa è sempre accompagnata da un’intensa reazione emotiva soggettiva.
3) Il contenuto dell’ esperienza ha sempre un carattere simbolico.

Dare importanza alle coincidenze significative, ci porta a considerare la nostra vita sotto un altro aspetto, che non è quello logico e/o causale.
E' una modalità di spiegazione estranea alla nostra cultura che tende a dare importanza alla ragione e al controllo. Spiegazioni di tipo magico invece sopravvalutano tali elementi sino a renderli premonizione.
Soffermarci sulle coincidenze significative, può invece farci concentrare sul nostro mondo interno, sul perché quella è per noi una sincronicità, che significato vi abbiamo visto e perché. Infatti l’attribuire a 2 eventi un carattere sincronistico vuol dire che qualcosa è successo in noi, ci sono motivi psicologici consci, ma più spesso, inconsci, se noi l’abbiamo notato. 

Cosa pensate di questa interpretazione ?
Ci sono state coincidenze significative nella vostra vita ?
Le avete riconosciute e colte ?

Ricordi estivi...



I wish you were here...

sabato, novembre 02, 2013

Tu, un caso ?

Il caso ? 
Difficile dire che non esiste, ma in qualche modo mi vado convincendo che gran parte di quel che sembra succedere appunto " per caso ", siamo noi che lo facciamo accadere; siamo noi che, una volta cambiati gli occhiali con cui guardiamo il mondo, vediamo ciò che prima ci sfuggiva e per questo credevamo non esistesse. 
Il caso, insomma, siamo noi.

venerdì, novembre 01, 2013

Mai più...



" Domani non sarebbero più stati soli, non sarebbero mai più stati soli, e quando lei all’improvviso ebbe un brivido, quando lui sentì, quasi contemporaneamente, una punta dell’antica angoscia ridestarsi e stringergli la gola, entrambi capirono di aver gettato nello stesso istante, senza volerlo, un ultimo sguardo sulla solitudine in cui erano vissuti fino ad allora ed entrambi si domandarono come avessero potuto sopportarla...
Niente più sogni in solitudine. 
Non ce n’era più bisogno. 
Ormai potevano andare dovunque. "

Time...


Sulle ali del tempo indietro tornerò,
per conoscere le tue mani sul mio viso
la tua pelle che vorrò accarezzare
sentirò il tuo semplice sorriso
aprirsi all'innocenza del nostro primo incontro.